05/07/2018 - RESPONSABILITÀ DELLA BANCA PER OPERAZIONI DI BONIFICO ON-LINE NON VOLUTO DAL CLIENTE

Interessante pronuncia della Cassazione (Ord. 12.4.2018 n. 9158) in materia di responsabilità della banca per operazioni di bonifico on-line non voluto dal cliente.

Nel caso trattato, i titolari di un conto corrente citavano in giudizio la banca per aver eseguito un bonifico on-line a favore di uno sconosciuto, in assenza di una loro specifica disposizione.

La banca si opponeva alla richiesta di risarcimento, affermando una condotta estremamente imprudente dei correntisti che avevano digitato (rispondendo ad una mail) i propri codici personali, successivamente riutilizzati da estranei per effettuare l’operazione.

A seguito del giudizio di merito, la Cassazione ha affermato che il rischio della (fraudolenta) utilizzazione di codici di accesso al conto corrente, non attribuibile al titolare, deve gravare sulla banca. È quest’ultima che deve adottare appropriate misure destinate a verificare la riconducibilità delle operazioni alla volontà del cliente, con una diligenza da valutarsi con il parametro dell’accorto banchiere, anche al fine di garantire la fiducia degli utenti nella sicurezza del sistema.

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo studio attraverso l'apposito form, nella sezione contatti.

avv. Giovanni Santosuosso