19/10/2017 - SOTTOSCRIZIONE DI CONTRATTI VIA EMAIL E VALIDITÀ DELLA CLAUSOLA DI SCELTA DEL FORO. NUOVI SVILUPPI DELLA GIURISPRUDENZA

La Corte di Cassazione a sezioni unite, con sentenza 21622/2017, ha affermato che, nei contratti internazionali, è legittima ed ammissibile la clausola con cui le parti scelgono la giurisdizione esclusiva di uno Stato (nella fattispecie quello tedesco), contenuta nelle condizioni generali di contratto disponibili mediante accesso ad un sito Internet.

Secondo i Giudici quest’ultima costituisce una comunicazione elettronica che permette di registrare durevolmente la clausola e consente di stampare e di salvare il testo delle condizioni prima della conclusione del contratto.

Nella fattispecie, il caso deciso dalle SU riguardava un contratto di compravendita concluso tra un’impresa italiana (acquirente) e un’impresa tedesca (venditore), attraverso lo scambio di ordine e conferma d’ordine via email. Nel modulo di ordine di acquisto predisposto dalla società tedesca e sottoscritto dalla società italiana, la prima richiamava espressamente le proprie condizioni generali di contratto con la scelta della giurisdizione esclusiva del tribunale tedesco. Le condizioni generali di contratto venivano richiamate attraverso un link a un indirizzo web specificato nel quale le stesse erano accessibili e stampabili e/o salvabili.

La società italiana proponeva, in ogni caso, azione innanzi al giudice italiano per inadempimento contrattuale e la società tedesca – alla luce delle proprie condizioni generali di contratto – resisteva, proponendo ricorso in cassazione per regolamento di giurisdizione. La Cassazione ha accolto il ricorso della società tedesca sostenendo, in linea con la giurisprudenza della Corte di Giustizia Europea (Sentenza 21 maggio 2015, C322/14), che la messa a disposizione della clausola di selezione del foro tramite accesso ad un sito web specifico soddisfa i requisiti di forma e sostanza stabiliti dall’articolo 23 del Regolamento Bruxelles I (Regolamento (CE) N. 44/2001 concernente la competenza giurisdizionale, il riconoscimento e l'esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale), applicabile nel caso di specie.

La sentenza ha rilievo, in generale, con riferimento a tutte le clausole contenute nelle condizioni generali di contratto, non solo a quella della scelta del foro, allorché sia possibile stampare e salvare il testo di dette clausole prima della conclusione del contratto.

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo studio attraverso l'apposito form, nella sezione contatti.

avv. Sondra Faccio