05/10/2017 - CONTO DEPOSITO PRESSO IL NOTAIO A TUTELA DELL’ACQUIRENTE

La legge sulla concorrenza (legge 124/17) ha introdotto la facoltà per le parti di una compravendita immobiliare di depositare l’intero corrispettivo della vendita (o il saldo) oltre alle somme destinate all’estinzione di gravami o spese non pagate o di altri oneri dovuti, in conto dedicato presso il notaio rogante.

Tale facoltà è stata introdotta per sottrarre l’acquirente (in particolare quello che non abbia trascritto il contratto preliminare) dal rischio che tra la data del rogito e la data di trascrizione dello stesso, venga iscritta, a carico del venditore, un’ulteriore nuova pregiudizievole (ipoteca, sequestro, pignoramento…).

Esercitata la facoltà introdotta dalla legge, infatti, il denaro versato dall’acquirente verrebbe svincolato e, quindi, girato al venditore solo dopo la trascrizione del contratto di compravendita (e la verifica dell’assenza di gravami e formalità pregiudizievoli ulteriori rispetto a quelle esistenti alla data dell’atto).

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo studio attraverso l'apposito form, nella sezione contatti.

avv. Claudio Peretti