13/12/2018 - CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA: È UNA CLAUSOLA VESSATORIA CHE RICHIEDE LA DOPPIA SOTTOSCRIZIONE DEL CONTRATTO?

La Cassazione lo ha escluso. Infatti, con un recente provvedimento conforme ai precedenti, i Giudici hanno affermato che la clausola risolutiva espressa inserita in un contratto non ha carattere vessatorio e non richiede la doppia sottoscrizione prevista dall’art. 1341 cc.

Tale clausola, pertanto, consente al contraente di ottenere la risoluzione del contratto per un adempimento della controparte, anche senza la prova dell’importanza dell’inadempimento e senza la necessità di una doppia sottoscrizione (Cass. Ordinanza 17603/2018).

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo studio attraverso l'apposito form, nella sezione contatti.

avv. Giovanni Santosuosso