03/10/2019 - FURTO DI DATI AZIENDALI RISERVATI. CONDANNATI IL DIPENDENTE E LA NUOVA SOCIETÀ

È punibile il lavoratore che utilizza dati di titolarità del proprio ex datore di lavoro nell’ambito della sua nuova attività lavorativa. Di tale condotta risponderà, altresì, secondo le norme civilistiche, la nuova società datrice di lavoro del dipendente, nel caso in cui agevoli tale comportamento consentendo al dipendente di utilizzare i dati illecitamente trasferiti al fine di offrire alla clientela soluzioni più vantaggiose rispetto alla precedente azienda.

Leggi tutto...

11/07/2019 - TRATTAMENTO ILLECITO DI DATI RELATIVI ALLA SOLVIBILITÀ E ALLA SITUAZIONE PATRIMONIALE: PROFITTO E DANNO

Per la consumazione del reato di trattamento illecito di dati personali, ai sensi del secondo comma dell’art 167 D.lgs 196/2003, è necessario che il soggetto agisca allo scopo diretto di ottenere, alternativamente, il profitto proprio o di terzi, ovvero il danno altrui, a prescindere dal loro effettivo conseguimento.

Leggi tutto...

18/07/2019 - RACCOLTA PUNTI PER FINALITÀ DI MARKETING: IL GARANTE PRIVACY SANZIONA SE IL CONSENSO NON È LIBERO E INFORMATO

Il Garante Privacy, con un recente provvedimento (n. 130 del 12 giugno 2019), ha sanzionato una nota società leader nel settore della produzione e distribuzione di pannolini per non aver raccolto correttamente il consenso dei clienti per l’attività promozionale connessa alla partecipazione ad una raccolta punti.

Leggi tutto...

13/06/2019 - RESPONSABILE PRIVACY NEL CONDOMINIO: NON E’ INDISPENSABILE LA NOMINA DELL’AMMINISTRATORE

L’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) del Garante per la Protezione dei dati personali ha chiarito che all’interno di un condominio “la nomina dell’amministratore è assolutamente indipendente dalla nomina del Responsabile e che soprattutto tale nomina non è obbligatoria”.

Leggi tutto...