15/10/2018 - LOCALIZZAZIONE SUI VEICOLI AZIENDALI: IL GPS DEVE ESSERE DISINSERIBILE

Il Garante per la Protezione dei dati personali, con provvedimento n. 369 del 28 giugno 2018, ha ribadito che è legittima l’installazione di GPS sui veicoli aziendali in presenza dei requisiti richiesti dalla legge, purché tale apparecchiatura possa essere disinserita.

Nel caso di specie, un dipendente di una società specializzata nella vendita di saldatrici, aveva lamentato il costante controllo e trattamento, da parte della società, di dati personali a lui riferiti raccolti mediante l’installazione di dispositivo GPS sul veicolo aziendale, senza una comunicazione aziendale o una informativa sul punto.

Il dipendente ha precisato infatti che i veicoli aziendali venivano affidati ai lavoratori con autorizzazione all’utilizzo promiscuo, ma che il sistema GPS installato sugli stessi consentiva comunque il controllo costante, anche fuori dall’orario lavorativo, con rilevazione della localizzazione, della mappa dei percorsi, delle pause, del consumo carburante e del chilometraggio. La società si è difesa affermando che l’apparecchiatura GPS era stata installata per la tutela della sicurezza e dell’incolumità dei lavoratori.

Il Garante Privacy, chiamato a pronunciarsi, ha affermato che doveva essere consentito al lavoratore di disinserire il sistema di geolocalizzazione al termine dell’orario di lavoro e durante le pause, al fine di evitare un controllo costante.

Il Garante Privacy ha altresì colto l’occasione per fissare alcuni principi in materia di geolocalizzazione, anche alla luce dell’entrata in vigore del Reg. UE 2016/679, affermando che il trattamento deve avvenire in base ai principi di liceità, pertinenza e minimizzazione, con conservazione dei dati per il periodo strettamente necessario, ribadendo inoltre la necessità del rispetto della normativa giuslavoristica e del rilascio dell’informativa ai lavoratori.

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo studio attraverso l'apposito form, nella sezione contatti.

dott.ssa Martina Pasetto