11/05/2017 - CONCESSIONE DEL CREDITO E RESPONSABILITA’ DELLA BANCA

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 9983 del 20.04.2017, ha stabilito che l’avventata richiesta di credito da parte degli amministratori di una società che ha perduto interamente il capitale sociale e l’altrettanto avventata erogazione del credito da parte della banca (la quale deve seguire i principi di sana e prudente gestione, valutando il merito del credito in base a informazioni adeguate), integra un illecito concorrente della banca (con gli amministratori).

Il fatto dannoso derivante dal succitato illecito si identifica nel ritardo nell’emersione del dissesto e nel conseguente suo aggravamento prima dell’apertura della procedura concorsuale e determina l’insorgere di obbligazione risarcitoria solidale, giacché gli elementi costitutivi della fattispecie di responsabilità sono correlabili alla mala gestio degli amministratori, di cui la banca si è resa compartecipe tramite l’erogazione di finanziamenti nonostante una condizione economica tale da non giustificarli.

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo studio attraverso l'apposito form, nella sezione contatti.

avv. Claudio Peretti