09/11/2017 - GIUDIZI DI OPPOSIZIONE ALLO STATO PASSIVO: IMPOSTA DI REGISTRO IN MISURA FISSA

La Corte Costituzionale, con sentenza n. 177/2017 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 19.07.2017, ha stabilito che al decreto con cui il Tribunale, a definizione di un procedimento di opposizione allo stato passivo del fallimento, accerta l’esistenza di un credito (derivante da operazioni già soggette ad IVA) nei confronti del fallimento stesso, si applica l’imposta di registro in misura fissa (e non proporzionale).

La Corte ha, quindi, dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 8, comma 1, lettera c) della Tariffa allegata al dpr n. 131/1986, che prevedeva, per l’appunto, l’applicazione del prelievo in misura proporzionale dell’1%.

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo studio attraverso l'apposito form, nella sezione contatti.

avv. Claudio Peretti