26/10/2017 - LE SCELTE «IRRAGIONEVOLI» DELL’AMMINISTRATORE DI SPA COMPORTANO RESPONSABILITÀ PER DANNI

La Cassazione, con sentenza 15470/2017, ha stabilito che l’insindacabilità delle scelte di gestione dell’amministratore di una società di capitali trova un limite nella ragionevolezza delle decisioni.

La vicenda ha avuto ad oggetto il ricorso presentato dall’ex presidente del C.d.A. di una Spa, il quale è stato condannato nei precedenti gradi di giudizio al risarcimento dei danni subìti dalla società a seguito di rimborsi dallo stesso ricevuti ma non dovuti, oltreché per aver stipulato contratti con altre imprese privi di alcuna utilità per la Spa.

La documentazione prodotta dalla Spa ha dimostrato che le note spese, cui erano collegati i rimborsi percepiti dall’amministratore, erano state artefatte e fraudolentemente maggiorate e con causali non inerenti l’attività sociale. In aggiunta, la Corte ha qualificato i contratti stipulati dall’amministratore con altre imprese come arbitrari e, quindi, contrari ai doveri dell’amministratore avveduto, sia con riferimento all’oggetto dei contratti (in alcuni casi mai realizzatosi), sia con riguardo alla scelta dei contraenti, per la totale assenza dei requisiti di professionalità delle imprese prescelte dall’amministratore.

Osserva la Corte che, se è vero che all’amministratore di una società non può essere imputato a titolo di responsabilità ex art. 2392 c.c. di aver compiuto scelte inopportune dal punto di vista economico, per il fatto che esse rientrano nella sua discrezionalità, è pur vero tuttavia che ben può sindacarsi l’omissione di cautele, verifiche e informazioni preventive, normalmente richieste per una scelta legata alla gestione amministrativa della Spa, come anche la diligenza mostrata nell’apprezzare preventivamente i margini di rischio connessi all’operazione da intraprendere. Nel caso di specie, in conclusione, la Cassazione ha respinto il ricorso dell’ex amministratore, confermando quindi la condanna di risarcimento dei danni a favore della Spa.

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo studio attraverso l'apposito form, nella sezione contatti.

dott. Niccolò Trevisani